Meli in fiore e vista delle cime ancora innevatePasseggiata Tappeinerweg - MeranoPercorso escursionistico nel Meraner LandUna sosta durante un'escursine per una giovane coppiaPasseggiata in bici per tutta la famigliaEscursione in montagnaImbracatura per arrampicataScarponi e bastoncini da escursioneEscursione sulla neve durante una bella giornata di soleSciare sulla neve accompagnati dai raggi del soleTre bambini con abbigliamento da sciSegnaletica per sciatori
Fai una richiesta non impegnativa!

Cosa fare in Val Venosta

Nella parte più Occidentale dell’Alto Adige, tra le località di Resia e Merano, vi attendono infinite possibilità per una vacanza da sogno. In ogni stagione vi offriamo consigli utili per il tempo libero, informazioni sulla gastronomia, sul vino ma anche sulle cose da sapere riguardo storia e cultura della valle.

In base al periodo dell’anno in cui sceglierete di trascorrere la vostra vacanza in Val Venosta, potrete visitare graziosi paesini, ammirare una natura intatta e bellezze storico-artistiche con uno straordinario paesaggio di montagna, conoscere inoltre antiche tradizioni, specialità locali e persone straordinarie.

Vi attendono poi innumerevoli possibilità di escursioni, tour in bici, rafting, arrampicata, alpinismo, sci, snowboard e molto altro ancora.

Il divertimento è assicurato.

Primavera – L’inizio della primavera a partire da marzo

Dal punto di vista climatico la primavera in Val Venosta inizia già nel mese di Marzo. In nessun’altra stagione la Val Venosta è così ricca di possibilità.

Mentre sul versante più ombroso del Parco Nazionale dello Stelvio e, più nello specifico, sul Gruppo dell’Ortles, gli sportivi si divertono ancora sulla neve, il soleggiato Monte Sole offre già le condizioni ideali per una straordinaria escursione o per un tour in bici. Il paesaggio è sgombro dalla neve fino a 1.800 metri s.l.m.

Nella parte più pianeggiante della vallata, a circa 600 metri di quota, già all’inizio di Marzo si vedono i primi segni di primavera. La natura sembra volersi liberare dal triste color marrone dell’inverno.

Ciò che più contraddistingue la Val Venosta sono i meli in fiore che, tra Aprile e Maggio colorano la vallata di un bianco e rosa intensi.

Estate, sole a volontà

L’estate in Val Venosta offre infinite possibilità, basti pensare ad alcuni sport di montagna come mountain bike, arrampicata, escursioni, alpinismo…. Per fortuna che le possibilità sono così innumerevoli.

Nei giorni più caldi è possibile trovare un posto all’ombra sul Montetramontana nel Parco Nazionale dello Stelvio. Tuttavia, il punto di partenza ideale resta comunque il Monte Sole.

Malghe e rifugi in Val Venosta aprono già a Maggio, ideali per una sosta.

Un consiglio per escursionisti e ciclisti: numerosi impianti di risalita conducono gli sportivi ad alta quota in maniera comoda e veloce, trasporti organizzati con taxi o con il treno della Val Venosta vi conducono nuovamente a valle velocemente e senza complicazioni. Il tutto senza l’utilizzo della vostra auto.

Autunno, la natura e i suoi giochi di colori

L’autunno è per la Val Venosta la stagione più bella.

In autunno i contadini raccolgono i frutti del lavoro di tutto l’anno: mele fresche, grano, cereali, uva, vino e mosto d’uva.

È tempo di Törggelen, quando ci si siede tutti insieme per assaporare il gusto del vino nuovo, delle castagne arrostite e di pietanze tradizionali della cucina locale.

I chiari e freschi colori notturni dipingono la foresta di un marrone con sfumature dorate e le vette di bianco. L’aria chiara garantisce una vista mozzafiato.

In questa stagione il Monte Sole consente ancora di fare escursioni e passeggiate in bicicletta con vestiti estivi anche se è consigliabile portare comunque quelli invernali.

Inverno, molto più che bianco

L’inverno in Val Venosta è un’esperienza emozionante. Sui ghiacciai circostanti e in montagna si odono sciatori e snowboarder divertirsi sulla neve. A fondovalle invece il divertimento è assicurato per gli amanti di sci di fondo, biathlon, escursioni con le ciaspole e tour escursionistici.

Anche nella stagione invernale, abitanti del posto e turisti non perdono l’occasione per fare escursioni a piedi e in bici verso il soleggiato Monte Sole.

L’inverno in Val Venosta ha un flair tutto particolare.

Val Venosta… Sin dai tempi di Ötzi

Il personaggio più famoso della Val Venosta… non stiamo parlando dello scalatore estremo Reinhold Messner… ma della mummia Ötzi è testimone di un’antica cultura.

I romani costruirono la Via Claudia Augusta attraverso la Val Venosta. La storia però ci offre molteplici cose da vedere che risalgono anche all’epoca medievale, basti pensare a chiese, castelli e conventi.